Disegno e campitura

I lavori verranno riprogrammati e pubblicati su livinbits.com.
Segui gli sviluppi su Facebook, Twitter, Google+ e altri.

The works will be recoded and published on livinbits.com.
Follow the updates on Facebook, Twitter, Google+ and more.

1989-1997
Disegno e campitura
È un lavoro che genera opere casuali a carattere pittorico attraverso il disegno di una linea continua e la variazione cromatica delle aree delimitate.

Procedimento

Su un'area rettangolare, riempita inizialmente con un grigio medio uniforme, un punto disegna una linea seguendo un andamento parzialmente casuale e deviando ogni volta che interseca se stessa. Rimbalzando sui bordi dell'area di disegno o incrociando punti già percorsi la linea delimita aree che possono essere riempite con una variazione, sempre parzialmente casuale, del colore già presente.

Versione 1989 (eseguibile MSX2)

Il programma originario era stato realizzato in Turbo Pascal con un home computer MXS2 (Philips VG 8235) lavorando con una risoluzione di 256x212 pixel.
Il programma visualizzava anche la data e l'ora per evidenziare l'unicità dell'immagine ed evitare la confusione, frequente alla fine degli anni '80, fra elaborazioni video e immagini generate al computer in tempo reale.

Versione 1997 (applet Java)

È un riadattamento in Java realizzato per rimediare alla scomparsa dei computer MSX2. L'esecuzione è stata rallentata per evidenziare la fase di costruzione ma aumenta man mano per evitare le lunghe attese necessarie ai tempi. Nel sito è disponibile una versione a 640x480 pixel e la possibilità di passare a una visualizzazione massimizzata con risoluzione adattata a quella dello schermo.

Su Flickr si può vedere una selezione di immagini ricavate attraverso una variante dell'applet Java che salva i risultati a 2560x1920 pixel.

www.flickr.com

Esposizioni

L'eseguibile MSX2 era stato usato per generare le immagini in tempo reale alla mostra collettiva Beni mobili organizzata da Careof nel giugno del 1989 alla Villa Gioiosa di Cormano (Milano).
Con Diviso 4 è forse fra i primi lavori d'arte generativa digitale esposti in Italia.